Nike, Sneaker bambini bianco bianco -natureinblackandwhNike, Sneaker bambini bianco bianco e.com

Nike, Sneaker bambini bianco bianco

B01N7WSFQ6

Nike, Sneaker bambini bianco bianco

Nike, Sneaker bambini bianco bianco
  • Materiale esterno: Pelle
Nike, Sneaker bambini bianco bianco Nike, Sneaker bambini bianco bianco Nike, Sneaker bambini bianco bianco Nike, Sneaker bambini bianco bianco

Kos significa movida. Si viene da queste parti per il mare blu, ma anche per praticare la religione laica della festa, che prescrive giornate in spiaggia e nottate in discoteca.  «Il turismo della sbronza», lo chiamano da queste parti . Fino a poche ore fa, secondo gli albergatori, sull’isola c’erano 200 mila villeggianti. Ora molti meno. Alcuni sono ripartiti; altri non sono mai arrivati. Sin dalle prime ore dell’alba gli stranieri hanno assediato l’aeroporto nella speranza di trovare un volo che li riportasse a casa. All’esterno, a sera, centinaia di persone restano in attesa. Entra nello scalo solo chi ha già il biglietto. Saverio Scotto - 55 anni, valigia smisurata e bermuda d’ordinanza - tiene per mano la moglie e le  sussurra parole rassicuranti : «Vedrai che andrà tutto bene, al massimo domani sera saremo a Bologna». Ma non sembra crederci nemmeno lui. I coniugi Scotto la scorsa notte hanno dormito sulle sdraio a bordo piscina. «Verso le 4 di mattina ci hanno detto che potevamo tornare nella nostra camera d’albergo, ma avevamo paura di altre scosse, siamo rimasti sotto le stelle». E non erano soli. «Nell’ombrellone di fianco c’era una famiglia francese con due bambini, la madre ha cantato filastrocche fino all’alba per rassicurarli».

Un gruppo di ragazzi romani guarda  il tabellone delle partenze  senza fiatare. «Siamo arrivati appena due giorni fa, dovevamo restare fino al 26 - raccontano - Abbiamo deciso di ripartire quando all’alba abbiamo visto la distruzione al White Corner», locale simbolo della movida in salsa greca. «Sono morte delle persone, non possiamo far finta di niente, torniamo a casa». Quando, non si sa: perché cambiare il volo non è così immediato.

Migliaia in acqua a nuoto fino alla Palmaria

© ANSA
+CLICCA PER INGRANDIRE
Redazione ANSA LA SPEZIA 24 luglio 201711:49NEWS

Archiviato in

 Migliaia di persone si sono tuffate in acqua per la Piscina Naturale di Porto Venere, la manifestazione che per due sabati estivi (il prossimo sarò il 26 agosto) chiude il braccio di mare che separa il borgo all'isola Palmaria. Una giornata di nuotate, giochi d'acqua, dj set sulla banchina in uno scenario da sogno. A dare lo start all'evento l'assessore allo sport della Regione Liguria Ilaria Cavo. "Questo è quello che intendiamo per comunicare e promuovere la nostra regione, e lo sport è uno dei veicoli più forti. Una piscina naturale, con tutte queste persone che stanno dando bracciate per raggiungere la Palmaria da Porto Venere, è un esempio di come si può valorizzare il territorio" ha detto Cavo. C'è stata anche una proposta di matrimonio speciale, con tanto di flash mob in acqua su una canzone di Bruno Mars.
Davide, uno dei bagnanti, ha chiesto così la mano a Francesca.
Auguri al microfono sono arrivati anche dall'assessore regionale e dal sindaco Matteo Cozzani.

CORPORATE GOVERNANCE

INVESTOR RELATIONS

MEDIA RELATIONS

INFORMAZIONI
AL CLIENTE

SCOPRI CHI SIAMO

MONDO MEDIOLANUM

PRODOTTI

SERVIZI

EDUCATIONAL

CONTATTI

COLLABORA 
CON NOI

DIVENTA CLIENTE